SENZA I PROFESSIONISTI IL PAESE NON RIPARTE

A causa della pandemia non si organizzano più conferenze, convegni, incontri con ospiti stranieri.

Il settore degli eventi in presenza è fermo.

Noi interpreti di conferenza siamo in grave difficoltà, perché a differenza dei lavoratori dipendenti o delle imprese, non godiamo di particolari tutele, ma ci viene richiesto di versare i contributi INPS e pagare le tasse come se il nostro reddito non avesse risentito dell’emergenza.

Abbiamo bisogno di un sostegno economico anche noi, al pari di altre categorie colpite dalle conseguenze delle misure adottate per far fronte alla pandemia, in particolare alla luce degli ultimi decreti. Vogliamo contribuire alla ripresa del paese, ma per farlo non possiamo e non vogliamo essere lasciati indietro!

Link: campagna del CoLAP (Coordinamento libere Associazioni Professionali) per chiedere al governo italiano un sostegno per i lavoratori autonomi

< Torna alle notizie